Sapere come evitare le scottature è fondamentale dal momento che gli effetti negativi delle ustioni sono tanti e possono diventare anche gravi.

In estate, che sia al mare, in città o in montagna, ci si espone spesso al sole anche involontariamente.

Per questo l’attenzione deve essere sempre alta e non solo quando, in spiaggia, ci si stende sul proprio asciugamano per abbronzarsi.

Vediamo adesso perché è così importante esporsi al sole in maniera corretta e prudente e come evitare le scottature.

Perché è importante evitare le scottature

I responsabili delle scottature solari sono i raggi ultravioletti, detti anche raggi UV.

Ovviamente l’esposizione solare non va evitata sempre ed a prescindere, perché oltre agli effetti collaterali che vedremo tra poco, questi raggi apportano anche dei benefici all’organismo.

Ecco qualche esempio: stimolano l’attività dei globuli bianchi e rinforzano il sistema scheletrico andando a stimolare la produzione di vitamina D. Inoltre hanno effetti positivi sull’umore perché aumentano i livelli di serotonina.

Di contro, quando ci si espone al sole per troppo tempo, senza un’adeguata crema solare e senza proteggere punti sensibili come testa ed occhi, i rischi che si corrono non sono pochi.

Eritemi, discromie cutanee, rottura di capillari ed invecchiamento cutaneo precoce sono i più comuni.

Non sono rari, però, i casi di tumore alla pelle riconducibili ad una errata esposizione ai raggi UV.

Ecco perché è davvero importante sapere come evitare le scottature.

Come evitare le scottature con 3 accorgimenti

Per fortuna è possibile abbronzarsi e beneficiare del sole, senza però rischiare di ritrovarsi la pelle completamente arrossata e dolorante il giorno seguente.

Ecco come fare.

1 – Utilizza creme solari

L’utilizzo di creme solari è praticamente fondamentale quando ci si espone al sole, soprattutto nelle ore più calde ed a prescindere dal luogo in cui ci si trova.

Infatti è abbastanza diffusa la credenza secondo cui la protezione solare debba essere applicata soltanto se si è al mare.

In realtà i raggi UV sono ugualmente pericolosi anche in città o in montagna, cambia solo la superficie di pelle che si scopre.

Per la tua salute acquista soltanto le migliori creme solari ed assicurati di scegliere il grado di protezione più indicato per te.

In base a caratteristiche quali quantità e quantità di melanina presenti nella pelle di ognuno, è possibile individuare il proprio fototipo.

Questo indica la risposta della pelle alle radiazioni ultraviolette ed è utile per capire quale grado di protezione applicare.

2 – Evita il sole nelle ore più calde

Compatibilmente con i tuoi impegni o il tuo lavoro, cerca di non esporti al sole quando è più cocente, generalmente tra le 12 e le 15.

Anche se adori la pelle abbronzata e non vorresti perdere neanche un preziosissimo raggio solare, pensa anche alla tua salute.

Meglio una tintarella graduale ed efficace di una scottatura, no?

3 – Cura l’alimentazione

Ebbene sì, l’alimentazione gioca un ruolo importante anche in questo contesto.

Alcuni cibi sono particolarmente ricchi di antiossidanti, vitamina C ed E e betacarotene, tutti elementi utili a proteggere la pelle dall’azione lesiva del sole.

Tra questi troviamo l’olio extravergine di oliva, vero e proprio caposaldo della dieta mediterranea, mandorle, carote, peperoni, pomodori ed anguria.

Ricorda ovviamente di bere sempre almeno due litri di acqua al giorno, in estate è fondamentale mantenere un buon livello di idratazione.

Sapere come evitare le scottature è fondamentale dal momento che gli effetti negativi delle ustioni sono tanti e possono diventare anche gravi.

In estate, che sia al mare, in città o in montagna, ci si espone spesso al sole anche involontariamente.

Per questo l’attenzione deve essere sempre alta e non solo quando, in spiaggia, ci si stende sul proprio asciugamano per abbronzarsi.

Vediamo adesso perché è così importante esporsi al sole in maniera corretta e prudente e come evitare le scottature.

Perché è importante evitare le scottature

I responsabili delle scottature solari sono i raggi ultravioletti, detti anche raggi UV.

Ovviamente l’esposizione solare non va evitata sempre ed a prescindere, perché oltre agli effetti collaterali che vedremo tra poco, questi raggi apportano anche dei benefici all’organismo.

Ecco qualche esempio: stimolano l’attività dei globuli bianchi e rinforzano il sistema scheletrico andando a stimolare la produzione di vitamina D. Inoltre hanno effetti positivi sull’umore perché aumentano i livelli di serotonina.

Di contro, quando ci si espone al sole per troppo tempo, senza un’adeguata crema solare e senza proteggere punti sensibili come testa ed occhi, i rischi che si corrono non sono pochi.

Eritemi, discromie cutanee, rottura di capillari ed invecchiamento cutaneo precoce sono i più comuni.

Non sono rari, però, i casi di tumore alla pelle riconducibili ad una errata esposizione ai raggi UV.

Ecco perché è davvero importante sapere come evitare le scottature.

Come evitare le scottature con 3 accorgimenti

Per fortuna è possibile abbronzarsi e beneficiare del sole, senza però rischiare di ritrovarsi la pelle completamente arrossata e dolorante il giorno seguente.

Ecco come fare.

1 – Utilizza creme solari

L’utilizzo di creme solari è praticamente fondamentale quando ci si espone al sole, soprattutto nelle ore più calde ed a prescindere dal luogo in cui ci si trova.

Infatti è abbastanza diffusa la credenza secondo cui la protezione solare debba essere applicata soltanto se si è al mare.

In realtà i raggi UV sono ugualmente pericolosi anche in città o in montagna, cambia solo la superficie di pelle che si scopre.

Per la tua salute acquista soltanto le migliori creme solari ed assicurati di scegliere il grado di protezione più indicato per te.

In base a caratteristiche quali quantità e quantità di melanina presenti nella pelle di ognuno, è possibile individuare il proprio fototipo.

Questo indica la risposta della pelle alle radiazioni ultraviolette ed è utile per capire quale grado di protezione applicare.

2 – Evita il sole nelle ore più calde

Compatibilmente con i tuoi impegni o il tuo lavoro, cerca di non esporti al sole quando è più cocente, generalmente tra le 12 e le 15.

Anche se adori la pelle abbronzata e non vorresti perdere neanche un preziosissimo raggio solare, pensa anche alla tua salute.

Meglio una tintarella graduale ed efficace di una scottatura, no?

3 – Cura l’alimentazione

Ebbene sì, l’alimentazione gioca un ruolo importante anche in questo contesto.

Alcuni cibi sono particolarmente ricchi di antiossidanti, vitamina C ed E e betacarotene, tutti elementi utili a proteggere la pelle dall’azione lesiva del sole.

Tra questi troviamo l’olio extravergine di oliva, vero e proprio caposaldo della dieta mediterranea, mandorle, carote, peperoni, pomodori ed anguria.

Ricorda ovviamente di bere sempre almeno due litri di acqua al giorno, in estate è fondamentale mantenere un buon livello di idratazione.